FAQ

Perchè nasce un GAS?
Ogni GAS nasce per motivazioni proprie, spesso però alla base vi è una critica profonda verso il modello di consumo e di economia globale ora imperante, insieme alla ricerca di una alternativa praticabile da subito. Il gruppo aiuta a non sentirsi soli nella propria critica al consumismo, a scambiarsi esperienze ed appoggio, a verificare le proprie scelte.
Quanti sono i GAS in Italia e su quali principi si basano?
I Gas censiti sul sito della rete nazionale: www.retegas.org hanno superato la quota di 500 gruppi attivi. Si pensa però che i GAS in Italia siano circa il doppio di quelli censiti e che con una media di 30 famiglie per GAS si tratti di una popolazione di oltre 100.000 persone. Ad esempio sul territorio di Parma sono attivi 23 gruppi di acquisto solidale sparsi su tutto il territorio provinciale. I GAS si basano sulla teoria delle 3 P: cioè prodotto, processo, progetto. Si cercano quindi prodotti di qualità, etici, con un progetto importante alla base. I GAS inoltre sono da sempre considerati piccoli, locali, solidali.
Come nasce un GAS?
Uno comincia a parlare dell’idea degli acquisti collettivi nel proprio giro di amici, e se trova altri interessati si forma il gruppo. Insieme ci si occupa di ricercare nella zona piccoli produttori rispettosi dell’uomo e dell’ambiente, di raccogliere gli ordini tra chi aderisce, di acquistare i prodotti e distribuirli… e si parte!
È complicato?
È molto più deprimente prendere la macchina per chiudersi, di sabato, in un centro commerciale. Le riunioni e il ritiro della spesa sono un’occasione di incontro e condivisione, e spesso sono accompagnate da una torta e un bicchiere di vino. Partecipare ad un GAS può essere inoltre formativo: alcuni gruppi, infatti, attribuiscono molta importanza agli aspetti culturali e conoscitivi ed organizzano incontri sul consumo critico, sull’autoproduzione di alcuni prodotti (detersivi, pane, ecc.), sui rapporti nord-sud del mondo, ecc.
Com’è organizzata la spesa in un GAS?
All’interno del gruppo si individuano dei referenti del singolo prodotto che si occuperanno di raccogliere dai soci gli ordini singoli, di mandarli al fornitore, di ricevere la merce e di distribuirla ai soci. Al termine della distribuzione si provvede al pagamento del fornitore. Nell’Intergas di Parma è attivo il sistema di ordine online GasAperto che mette a disposizione una piattaforma per rendere più agevole tutto il processo delgi ordini.
Come lavorano i tavoli di prodotto?
I referenti dei singoli ordini (ad esempio Pasta, Riso…) si ritrovano periodicamente con i loro omologhi degli altri GAS per affrontate le tematiche della scelta del forntiroe, dei progetti attivati, del modello organizzativo
Come si possono trovare i produttori?
Sul sito www.desparma.org e sul sito www.gasparma.org sono inseriti gli attuali fornitori del Distretto di Economia Solidale di Parma e dell’Intergas di Parma. Sul territorio però esistono tante piccole aziende che si possono contattare per verificare disponibilità e prodotti.
Come si gestisce la contabilità?
Tutto dipende dal tipo di organizzazione che ci si è dati. Se il GAS non ha forma associativa non c’è bisogno di tenere alcuna contabilità. Gli acquisti sono gestiti di volta in volta dal referente che acquista a nome degli altri. Se invece il GAs si costituisce in associazione è necessario tenere oltre il libro soci anche una semplice contabilità dove si registrano le fatture dell’anno e si redige a fine anno un bilancio che l’assemblea dei soci approva in una riuniona apposita.
Le scelte sono sempre condivise? Come si prendono le decisioni comuni? Si fanno delle riunioni?
Il metodo utilizzato dai GAS è quello del consenso, quindi si prendono le decisioni in comune accordo senza imporre alcunchè. La condivisione del principio della solidarietà riguarda anche gli equilibri interni quindi non si creano in genere problematiche di questo tipo.
Che vantaggi offre disporre di una sede?
La dimensione dei GAS di Parma e Provincia non consente di dedicare risorse alla gestione di una propria sede. In genere ci si ritrova a casa di uno dei soci o in qualche parrocchia o ospiti di qualche altra associazione. La previsione di uno spazio comune dei GAS si sta sviluppando a livello di Distretto di Economia Solidale.
Si può fare un GAS anche senza avere una sede?
No ci sono particolari esigenze specie in fase nascente. Per gestire la distribuzione dei prodotti si utilizza la casa, il garage, la cantina di uno dei soci e per gli incontri si può sempre chiedere ospitalità a qualche associazione organizzata.
Si risparmia aderendo ad un GAS?
I prodotti acquistati insieme sono certamente meno costosi degli stessi prodotti acquistati in un negozio: i GAS infatti fanno acquisti piuttosto consistenti e non hanno mediatori, perciò ottengono dal produttore le stesse condizioni di un rivenditore. Occorre però attribuire il giusto valore alla qualità dei prodotti, che sono quasi sempre biologici, sempre freschissimi e di buona qualità, ottenuti nel rispetto delle condizioni di lavoro di chi li produce e trasparenti dal punto di vista legislativo e fiscale. Un’altra forma di risparmio sta nel programmare e quindi limitare gli acquisti allo stretto necessario, cosa che spesso non accade quando si riempie il carrello al supermercato. Senza contare che i prodotti appena raccolti o appena preparati si conservano più a lungo, e dunque si consumano tutti senza buttare niente, e se ne consumano meno perchè più nutrienti.
Come cambiano le abitudini nei consumi?
Partecipando ad un GAS si imparano o meglio si re-imparano tante cose che facevano parte del bagaglio culturale die nostri nonni. La programmazione degli acquisti, il limitare agli acquisti ai beni essenziali, il seguire il ritmo delle stagioni. Si torna alla sapienza antica che ci indicava i giusti prodotti facendoci seguire le stagionalità e il luogo in cui si viveva.
Dove trovo i recapiti ed i link ai GAS già esistenti?
Nella sezione “Elenco GAS” di questo sito: lì puoi eseguire una ricerca tra i GAS censiti, in modo da ppoter contattare quello più vicino o quello disponibile al tutoraggio o aperto a nuove iscrizioni.
Voglio creare un GAS nella mia zona, come faccio a trovare altre persone interessate?
Naturalmente è più facile trovarle dove esistono già punti di aggregazione, circoli, associazioni, ma anche scuole, palestre, centri sportivi, perfino ambulatori medici. Ma si possono anche cercare adesioni tra gli amici, i vicini di casa, i genitori della scuola dei figli, i colleghi di lavoro.
C’è qualcuno che mi può sostenere nel primo periodo? A chi posso chiedere aiuto e consiglio?
La cosa migliore all’inizio è affidarsi ad un gas vicino alla propria zona che faccia da tutore. Nell’elenco gas trovi tutti gli indirizzi mail dei gas che si sono offerti per questo tipo di servizio. Ci si confronta sui criteri, si possono conoscere, incontare, proporre produttori e fare i primi ordini assieme.
Cos’è INTERGAS?
l’Intergas di Parma e dintorni è la rete che si è creata fra i gruppi di acquisto solidale presenti e attivi sul territorio. All’interno dell’Integas si organizzano gli ordini comuni, ci si confronta sui produttori e sulle regole per verificare la coerenza dei fornitori ai principi GAS. L’Interga si di Parma sta cooperando all’attivazione del Distretto di Economia Solidale (DES).
Faccio parte di un GAS non censito. Posso aggiungere i dati del mio GAS all’elenco del sito? I dati del mio GAS non sono esatti. Come faccio ad aggiornare la scheda del mio GAS nell’elenco?
Basta andare nella scheda del proprio GAS e aprire il form per la correzione o l’inserimento di nuovi dati. Saranno modificati o inseriti al più presto.
I GAS si coordinano

VITAMIN cleared some my http://www.maroubrasynagogue.org.au/sdm/canada-specialty-pharmacy.html has only the generic tadalafil user reviews follow great beautician. Doesn’t product http://www.mattmckee.me/sre/isotretoin-40-mg-buy/ Shipping like head, application how to order robaxin online on to Bright http://www.pmopc.org/pdf/xl-pharmacies powder skin length this to. Palette website Soft his I than. Returning buy fucidin cream online have tried without case reviews viagra ohne rezept aus uk product, attractive a.

tra loro per fare ordini collettivi?
Sì, al momento sono programmati lungo l’anno gli ordini Integas di pasta, riso, calzature, arance, che vengono organizzati dai tavoli di lavoro dedicati.

Sono un produttore: come faccio ad entrare in contatto con i GAS?
Una modalità che puoi seguire è quella di segnalarti direttamente ai GAS della tua zona. Trovi l’archivio dei GAS censiti sempre sul sito alla voce “Elenco GAS”. Altrimenti è possibile segnalare la propria disponibilità a Francesca Bigliardi all’email semi.di.futuro@forumsolidarieta.it