Chi siamo

Il progetto del Distretto di Economia Solidale (DES) del territorio parmense  nasce da una vasta rete di associazioni che  dal 2003 lavora sul consumo critico e l’Economia Solidale (ES), e i gruppi di acquisto solidale (GAS) che decidono di lavorare insieme per valorizzare e promuovere pratiche di economia solidale fondate sulle relazioni fiduciarie e solidali fra i soggetti della comunità.

Si avvia, quindi, una connessione fra i gas, animati dall’intenzione di interloquire in modo propositivo e coordinato con la cittadinanza e dalla necessità di maturare competenze nel muoversi insieme su alcuni passaggi concreti tipici dell’economia solidale. Da qui prendono avvio i tavoli interGAS come strumento di confronto e di lavoro coordinato fra i diversi gas del territorio relativamente agli ordini, agli acquisti e ai progetti da sostenere.

Allo stesso tempo si organizzano, nell’ottobre 2006 e nell’ottobre 2007, nell’ambito del Festival Kuminda in collaborazione col Festival Diritti Umani, due importanti incontri della Rete nazionale di Economia Solidale con l’intenzione di mettere a confronto le esperienze di distretti avviate in Italia e stimolare nuove pratiche, per continuare la riflessione su piste di lavoro comuni e confrontarsi su effetti, risorse e limiti rispetto all’operatività in corso.

Il progetto formalmente prende avvio  nel 2007, con un tavolo costituito dai gas e dalle organizzazioni che partecipano al progetto Semi di Futuro in collaborazione con Forum Solidarietà e col sostegno dell’Assessorato Politiche Sociali della Provincia.Si redige la carta dei principi del parmense, si redige la pubblicazione Economia Solidale in rete a parma e provincia  si organizzano iniziative  pubbliche finalizzate a promuovere presso la cittadinanza i contenuti e la filosofia del DES, si supporta sul territorio l’avvio di gas aderenti ai principi dell’ES (che passano da un numero di 10 a 34 dal 2007 ad oggi, circa un migliaio nuclei famigliari coinvolti).

Nel  Settembre del 2008 nasce quindi  l’Associazione Verso il Distretto di Economia Solidale (DES) del territorio parmense. L’attività dell’Associazione consiste nel porre in essere tutte le iniziative e i progetti che promuovono il DES.

E’ costituita da diversi soci fondatori, fra gas, produttori, persone fisiche, associazioni, cooperative sociali, cui via via si aggiungono altre realtà.
Il funzionamento dell’associazione avviene attraverso tre momenti: l’Assemblea, il Consiglio e i Tavoli di lavoro (e la segreteria del Consiglio che rende operativi i mandati del Consiglio):

–         L’Assemblea  è l’organo principale dell’Associazione (art. 7 Statuto dell’Associazione).

–         Il Consiglio “coordina i programmi stabiliti dall’Assemblea” (dallo statuto dell’Associazione), riceve e valuta proposte e indicazioni che emergono dai tavoli di lavoro, valuta l’ingresso di nuovi soci nell’Associazione e l’ingresso di nuovi soggetti nel DES. La partecipazione alle riunioni del Consiglio è aperta a tutti i soci dell’Associazione.

–         I tavoli di lavoro hanno la funzione di lavorare sui prodotti e sui progetti.
Nei tavoli, i cui referenti sono soci individuati dall’ Associazione, vengono convocati tutti i portatori d’interesse: “Ad essi potranno partecipare tutti i soggetti interessati senza necessità di divenire soci dell’Associazione” (statuto DES_def).

L’adesione all’Associazione  non significa necessariamente partecipazione agli scambi economici che avvengono all’interno del DES e viceversa partecipare al mercato del DES non significa aderire all’Associazione.
Raccoglie partenariati e supporti per la promozione del distretto.

L’Associazione vede il supporto organizzativo di Forum Solidarietà, Centro Servizi per il Volontariato di Parma.